Skip to content

Bottura, i piccioni e il Made in Italy

settembre 12, 2012

Anche i piccioni, a loro modo, sono Made in Italy. Quelli che infestano le piazze storiche, carichi di leptospirosi ma tanto amati dai turisti. O quelli spruzzati di colore dall’artista Julian Charrière per la Biennale Architettura di Venezia che ha tentato di capovolgere lo stereotipo di cui sopra. Sicuramente sono Made in Italy i tre pennuti imbalsamati griffati Maurizio Cattelan che fanno la posa nella nuova Osteria Francescana a Modena. Massimo Bottura, tre stelle Michelin, li ha voluti nel suo ristorante-galleria appena riaperto. Lo chef ha sfidato terremoto, crisi e recessione per espandersi: nuova cucina, nuova sala, nuovo entusiasmo.

Anche per chi non frequenta i templi gourmet è un bel segno di reazione alla depressione nazionale. Dal loro trespolo i tre piccioni imbalsamati sono lì a dirci: la soluzione ce l’avete sotto gli occhi, babbei. Basta guardarsi intorno. Bottura l’ha fatto e ha chiamato a raccolta gli artigiani, i piccoli produttori, le mille realtà che sopravvivono a fatica nel mondo tartassato dell’agroalimentare. E ha nutrito la sua cucina di ricerca con i prodotti del modenese: aceto balsamico, prosciutto, parmigiano. Ha ripreso l’arte delle sfogline emiliane (esseri mitologici più competenze tecniche di un ingegnere spaziale) per trasformarla in avanguardia culinaria.

In pratica ha messo su: “una bottega rinascimentale che si nutre della forza di un territorio che racconta secoli di tradizione”. E aggiunge: “I politici non capiscono l’importanza del turismo enogastronomico. Serve una sinergia tra agricoltura e turismo. Solo noi in Italia abbiamo un’infinità di territori che possono raccontare mille storie diverse partendo dal cibo!”. Semplice no? Abbiamo già tutto a disposizione. Sì, ma la ricetta di Bottura? “Credere nell’Italia”. Anche nei piccioni, volendo…

Testi e disegni di Gianluca Biscalchin

Cibology credits 2012 – testi & disegni © Gianluca Biscalchin

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: