Skip to content

Gattopardology

marzo 25, 2012

“Ma cosa vengono a fare questi garibaldini realmente in Sicilia? Vengono a insegnarci le buone creanze, risposi, ma non ci riusciranno, perché noi siamo dèi”. La domanda è di un ufficiale inglese, la risposta è del Principe di Salina. Il Gattopardo. Ecco cosa ho capito io della Sicilia. È una terra che tende all’oblio, come scrisse Tomasi di Lampedusa.

Ma è la terra degli dèi. E la sensualità che esprime la cucina siciliana invece che all’oblio tende al sublime. Con quella miscela di alto e basso, aristocratico e popolare che fa male. E fa ingrassare. Ma rende felici. E prossimi all’estasi. Il Gattopardo dice: “La penetrante dolcezza dei nostri sorbetti è desiderio di voluttuosa immobilità”. Come smentirlo? Come resistere? Inutile…

 

Testi e disegni di Gianluca Biscalchin

Cibology credits 2012 – testi & disegni © Gianluca Biscalchin

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: