Skip to content

Il trionfo della cassata

maggio 31, 2011

 

 

 

Mettiamo che uno abiti a Milano. Mettiamo che abbia un ottimo motivo per festeggiare. Mettiamo che consideri la molteplicità, il multiforme, la varietà, il crogiuolo un valore e non una minaccia. Che dolce sceglierebbe per fare festa? Ma la cassata, è ovvio. Un trionfo inclusivo di mandorle e frutta candita, ricotta e uova che mette d’accordo anime diverse. Dalla tradizione araba (leggi: islamica) a quella autenticamente contadina. Dalla ricotta fatta dagli umili, dagli ultimi alla magnificenza aristocratica dei frutti canditi. Il tutto abbracciato dalla pasta reale, fatta di mandorle e zucchero fine, gentile, colorati da verde speranza e tappata da una glassa bianca, traslucida, borghese.

Ho imparato, teoricamente, a fare la cassata da Fabrizia Lanza nella sua scuola di cucina nata dell’esperienza della madre Anna Tasca Lanza.  Più che una scuola è un’esperienza di vita, in un baglio nel centro della Sicilia che commuove per la bellezza, la pace, la gentilezza. I modi della padrona di casa, l’eleganza del paesaggio, la seduzione della cucina siciliana rappresentano bene un modello di civiltà che sembra tornare di moda. Lontanissimo da Milano, in apparenza. Ma vicino alle corde sensibili di chi pensa che la gentilezza, il sorriso, la bontà di un piatto, la ricchezza delle culture, i buoni modi siano in qualche modo rivoluzionari.

Il trionfo della cassata per alcuni, molti direi, e il trionfo della caz..ta per altri. Sempre meno, a quanto pare.

 

Testi e disegni di Gianluca Biscalchin

Cibology credits 2011 – testi & disegni © Gianluca Biscalchin

Annunci
4 commenti leave one →
  1. Anonimo permalink
    maggio 31, 2011 2:03 pm

    invidioti molto corso con anna tasca lanza, che lavora proprio bene. Se ti interessa approccio alla cucina sicula altrettanto rigoroso esistono anche ottimi libri dell’americana mary tylor simeti
    http://www.epicurean-traveler.com/articles/Taylor-Simeti/Taylor-Simeti_Lucy_Gordan.html
    esempio
    ciao
    stefano
    metti che anche io abbia valido motivo per festeggiare…

    • maggio 31, 2011 2:40 pm

      SI si, la conosco Mary, abbiamo fatto insieme i giurati al Cous Cous Fest… È una donna strepitosa. E bellissimo il suo libro su Maria Gramatica!

  2. rosanna passione permalink
    maggio 31, 2011 7:39 pm

    che bell’articolo! che meraviglia i mondi della cucina, che ricchezza, e che gioia poter festeggiare

    rosanna

  3. giugno 2, 2011 12:35 pm

    eh già!
    il multistrato mmm!
    adoro la cassata, detesto le c….ate come stile di vita.
    bravo gianluca, complimenti a Fabrizia Lanza che sa gestire un luogo magnifico,
    con grande grazie e rispetto. A partire da quel che cucina in modo sublime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: