Skip to content

La dieta dei vecchi al potere

maggio 19, 2011

Una volta i vecchi, al massimo, si consolavano col vino. Spesso da poco. Rigorosamente rosso e frizzante. E inveivano contro i comunisti con la bavetta alla bocca. Oggi i vecchi fornicano. Soprattutto se ricchi e potenti. Da una parte all’altra dell’Atlantico. E alcuni continuano ad inveire contro il comunismo.

Credo che il fenomeno sia da spiegare con l’alimentazione e i mutamenti della dieta. Le antiche mogli, probabilmente per sopravvenuta noia sessuale, provvedevano e farcire i mariti di carboidrati. A pranzo e a cena. In questo modo i vecchi perdevano le voglie intontiti da pane e pasta in quantità industriali.

I vecchi di oggi invece seguono una dieta equilibrata e leggera, pesce lesso, verdure, pochissimo vino e pasticche azzurre. Soprattutto se hanno responsabilità ai massimi livelli. Il loro stomaco è leggero e l’appetito si sposta dalle lasagne alle gonnelle. Buon per loro. Mi preoccupa però l’inclinazione perversa dei giovani per il carboidrato. I bambini diventano obesi e gli adolescenti si fanno di pizza.

Come sarà la classe dirigente del futuro? Soprappeso e senza stimoli sessuali o si convertirà, una volta occupato il potere, a sogliole lesse e carote crude?

Testi e disegni di Gianluca Biscalchin

Cibology credits 2011 – testi & disegni © Gianluca Biscalchin

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: